Serranda aria rotta

Nella maggior parte dei casi, eventuali guasti dell’acceleratore possono essere identificati rapidamente poiché sono quasi sempre correlati a un malfunzionamento del veicolo.

Un difetto così caratteristico, che si manifesta con la farfalla dell’aria, è un funzionamento irregolare del motore, e molto spesso accade anche che il sintomo del guasto siano giri ondulati o grandissima difficoltà nel raggiungere velocità maggiori, nonostante i giri siano sempre più grandi. Quando si preme il pedale dell’acceleratore non si aumenta la velocità, è l’acceleratore nel veicolo che è responsabile del guasto.

Cosa causa danni alla serranda dell’aria?

Nella maggior parte dei casi, la causa della rotazione errata del veicolo e dei problemi nel corretto funzionamento della vettura derivanti dal funzionamento dell’acceleratore è semplicemente lo sporco. I contatti dell’acceleratore possono essere molto sporchi, il che rende difficile la trasmissione degli impulsi elettrici. Anche se l’acceleratore è collegato correttamente, l’auto non risponde come dovrebbe perché non lo legge affatto. In una situazione del genere, la soluzione migliore è scollegare l’acceleratore e quindi pulire i suoi contatti. Questo può essere fatto molto facilmente, basta usare l’alcol per questo scopo. Naturalmente, anche una nuova serranda aria può non funzionare correttamente se collegata in modo errato.

È necessario verificare che l’acceleratore sia premuto saldamente nel sedile. Se non è in contatto con esso, si verificherà un malfunzionamento. In una situazione del genere, un momento è sufficiente perché tutto torni alla normalità. Quando la pulizia è inutile e il meccanico fa capire che questa particolare manetta è finita, è ora di acquistarne una nuova. Questa operazione può essere eseguita online: tutto ciò che devi fare è avere informazioni sul modello e il numero di serie dell’acceleratore di cui hai bisogno, quindi visitare il sito Web https://www.worldecu.com/it/corpo-farfallato e scegli la parte che si adatta al nostro veicolo.

This entry was posted in automotive. Bookmark the permalink.

Lascia un commento